🇮🇹 A spasso per Brescia – un giorno nella Leonessa d’Italia

Comments 2 Standard

Kindle

Read in English 🇬🇧

Per visitare la Città di Brescia non basta di certo un giorno, ma seguendo un certo ordine, si riuscirà a vedere parecchio.

Siamo a fine aprile, la primavera è sbocciata e i numerosi giardini bresciani sono rigogliosi. Tra non molto avrà luogo la corsa annuale della 1000 Miglia il ché attrarrà turisti desiderosi di visitare il capoluogo in breve tempo perciò, ecco qui la mia mini guida:

IMG_8970.JPG

Un giorno a Brescia

Il centro di Brescia è praticamente tutto Zona Traffico Limitato perciò vi consiglio di lasciare l’auto in uno dei parcheggi scambiatori della città e di raggiungere il centro con la metropolitana – Nei quattro parcheggi scambiatori gli utilizzatori dei servizi di trasporto pubblico (metro e bus di zona 1) possono parcheggiare l’auto gratuitamente -Prealpino e Poliambulanza- o con tariffe ridotte -Casazza e Sant’Eufemia Buffalora- dove il biglietto di sosta vale come titolo di trasporto e, al ritiro dell’auto, pagherete soltanto i viaggi effettuati.

Scendete alla fermata Vittoria e sarete nella omonima piazza. (Se decidete di arrivare in auto, in piazza c’è un comodo parcheggio in struttura. Ammesse anche auto GPL al primo piano interrato) Qui le tariffe di tutti i parcheggi

IMG_2238

Metro Vittoria

Piazza della Vittoria è una delle principali piazze di Brescia, costruita fra il 1927 e il 1932, un ampio spazio circondato da imponenti edifici in stile razionalista.

IMG_2298

Palazzo delle Poste

Avendo davanti l’edificio delle Poste e Telegrafi, andate a destra e percorrete la galleria che vi si presenta in cima alle scale, sotto la torre con l’orologio, fino a sbucare in Via X Giornate.

IMG_8992.JPG

IMG_2297

Torre della Rivoluzione

Attraversate la strada e prendete la via davanti a voi, Via Padre Giulio Bevilacqua, che vi condurrà  in Piazza Paolo VI

IMG_2244

Piazza Paolo VI

Qui potete ammirare la bellezza del Duomo Vecchio, concattedrale di Brescia, che risale all’anno 1100. Ha subito più di un ampliamento nel corso dei secoli ma ha conservato intatta l’originale struttura, che ne fa uno dei più importanti esempi di rotonde romaniche in Italia. (Aperto da lunedì a sabato dalle 9:00 alle 11:45 e dalle 14:30 alle 17:45 / domenica e festivi dalle 9:00 alle 10:45 e dalle 14:30 alle 17:45. Alle 11:00 S. messa in latino e canto gregoriano)

In tutte le chiese di Brescia l‘ingresso è gratuito.

IMG_8999

Duomo Vecchio

Attaccato al Duomo vecchio c’è il Duomo nuovo, o più correttamente Cattedrale Estiva di Santa Maria Assunta, la chiesa principale di Brescia. Fu eretta tra il 1604 e il 1825 sull’area in cui sorgeva la basilica paleocristiana di San Pietro. La facciata barocca è in marmo di Botticino, proveniente dalle omonime cave a est della città. Stesso marmo è stato impiegato per realizzare l’Altare della Patria a Roma, la Casa Bianca a Washington e persino la Statua della Libertà oltre ad altri importanti monumenti. (Orario di apertura: da lunedì a sabato  7:30 – 12:00 / 15:00 – 19:00; domenica 08:00 – 13:00 / 16:00 – 19:00)

Orari S. Messe:
Feriali: ore 8.00 – 9.00 – 18.00
Festivi: ore 8.30 – 10.00 – ore 12.00 – 18.30
Vespri domenicali: 17:45

IMG_2253

Cattedrale Estiva di Santa Maria Assunta

Davanti al Duomo vecchio, all’angolo con Via Trieste c’è l’infopoint, aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:00, dove potete acquistare la Brescia Card: con una spesa di € 18,00 per 24 ore vi permette di utilizzare i servizi di trasporto urbano di Brescia, (metro e bus), utilizzare i servizi BiciMia; utilizzare i servizi AutoMia; avere accesso ai principali musei della città; beneficiare di sconti e agevolazioni presso le strutture convenzionate. Per informazioni leggete qui

Proseguendo, sempre dallo stesso lato della piazza, troverete il Palazzo Broletto la quale origine risale al XII secolo. Centro del governo del Comune e delle Signorie, ospita le sedi dell’Amministrazione provinciale, della Prefettura di Brescia e di alcuni uffici del Comune di Brescia. 

IMG_9002

Palazzo Broletto

IMG_9006

Torre del Pegol – alta circa 54 metri

Andate ora in fondo alla piazza. Imboccando il Vicolo S. Agostino e girando poi a destra vi troverete in Via dei Musei, antica strada romana (decumano massimo). Percorretela.

Al civico 30 il Palazzo Martinengo Cesaresco Novarino. Esternamente forse non vi dirà molto ma si tratta di un palazzo nobiliare costruito nella seconda metà del sec XVII, le severe facciate nascondono un bellissimo giardino interno. Il palazzo ospita tutto l’anno importanti mostre d’arte temporanee. Attualmente e fino al 9 giugno: “Gli Animali nell’Arte” Costo ingresso mostra €13,50

IMG_9019

Palazzo Martinengo Cesaresco Novarino

IMG_2267

IMG_9015

Giardino interno del Palazzo Martinengo Cesaresco Novarino

Al civico 41, c’è la piccola chiesa di Santa Maria della Carità. Risalente al XVI sec. e in origine dedicata a Sta Maria Maddalena, è un vero gioiellino, ricca di stucchi e affreschi. 

IMG_2266

Chiesa di Santa Maria della Carità

IMG_2262

Stucchi e affreschi nella Chiesa di Santa Maria della Carità

Proseguendo per Via dei Musei arriverete al sito UNESCO che comprende l’area archeologica del Capitolium o Tempio Capitolino. La costruzione dell’edificio è da attribuire a Vespasiano, nel 73 d.C. (Chiuso lunedì, aperto giovedì dalle 9:00 alle 22:00 e negli altri giorni dalle 9:00 alle 18:00).
Con appena € 6,00 potete noleggiate gli
ArtGlass, una sorta di macchina del tempo che vi farà immergere nell’età romana e vivere un’esperienza unica, viaggiando dalla Brescia Repubblicana di 2300 anni fa, alla sua riscoperta avvenuta nel XIX secolo.

IMG_9034

Capitolium

Visitate anche la dinanzi Piazza del Foro, dove troverete altri resti romani. 

IMG_9022

Piazza del Foro

Continuando per Via dei Musei,  troverete poco più avanti, alla vostra sinistra, l’antico monastero medioevale Santa Giulia, oggi museo della città.  Per la visita vi consiglio un paio di ore perché vasto e molto interessante. Da non perdere all’interno del museo: l’oratorio romanico di Santa Maria in Solario, il Coro delle Monache, la Croce di Desiderio, la Vittoria Alata (simbolo della città) e – il mio luogo preferito – la Cripta della chiesa di San Salvatore. Gli orari sono i seguenti: Chiuso lunedì, da martedì a domenica dalle 9.30 alle 17.30. Ingresso € 10,00 (eventi espositivi a pagamento esclusi)

IMG_9028

Museo Santa Giulia

Museo+Santa+Giulia_Cripta+di+San+Salvatore_1440x960

Cripta di San Salvatore (credito foto sito regione Lombardia)

Tornate adesso indietro su via dei Musei una centinaia di metri e svoltate alla prima via a destra: via Giovanni Piamarta

IMG_9027

Salendo, è mandataria la visita alla Chiesa di San Cristo, al civico 9. Chiamata la cappella Sistina di Brescia, edificata verso la fine del ‘400. L’interno a navata unica presenta dei magnifici affreschi della stessa epoca. La chiesa fa orario continuato tutti i giorni dalle 8:30 alle 18.30. 

Santo_Corpo_di_Cristo_church_interior_Brescia

Chiesa di San Cristo

Santissimo_corpo_di_cristo_brescia_interno5

Proseguendo sempre per via Piamarta, svoltate a sinistra alla fine della salita e arriverete al Castello Di Brescia (circa 15 minuti la passeggiata dal museo al Castello).

IMG_8975

Castello di Brescia

Il Castello di Brescia, costruito tra il 1200 e 1300è una fortezza di epoca medievale arroccata sul colle Cidneo. Qui potete visitare gratuitamente i giardini e salire sulle torri, dalle quali ammirare la città dall’alto (orario giardini 8:00/20:00)

IMG_2222

IMG_2221

IMG_2211

Vista della città dal Castello di Brescia

All’interno del Castello vi è il Museo delle Armi  (giovedì e venerdì 9:00-16:00 con chiusura biglietteria alle 15.30; sabato e domenica 10:00 – 17:00 chiusura biglietteria alle 16:30) e il Museo Risorgimento però attualmente chiuso per lavori di restauro.

IMG_8989.JPG

Uscendo dal castello andate a sinistra, fino all’area parcheggio e, alla piccola rotonda, girate a destra, scendendo per Via del Castello. A fine discesa svoltate a sinistra imboccando via San Faustino principale arteria della zona centro-nord del centro storico, delimita a est il quartiere del Carmine. Lungo questa strada, ogni sabato, si svolge il mercato settimanale mattutino. Evento da non perdere.

IMG_2214

Via del Castello

Percorrendo Via San Faustino si arriva in Piazza della Loggia, un’altra delle principali piazze di Brescia. Avrete alla vostra destra l’omonimo Palazzo della Loggia: palazzo rinascimentale, sede del municipio. La sua costruzione ebbe inizio nel 1489 finendo nel 1574 . Aperto da lunedì a venerdì dalle 9:00 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 19:00; sabato dalle 9:00 alle 12:30 si può visitare gratuitamente lasciando un documento di identità.

IMG_9043

Palazzo della Loggia

Nel lato opposto della piazza, i portici, sempre in stile rinascimentale, sormontati dalla Torretta dell’Orologio. Questa piazza fu scenario della strage del 28 maggio 1974, ricordata come la Strage di Piazza della Loggia.

IMG_9042

Adesso, per ritornare a Piazza della Vittoria, il nostro punto di partenza, avete tre opzioni:
-dal lato della Torre dell’Orologio, andare a destra per Via X Giornate;
-avendo davanti il Palazzo della Loggia, scendere a sinistra per via XXIV Maggio;
-da dietro il palazzo della Loggia, scendere per Corsetto Sant’Agata.

E  finisce qui la nostra breve giornata a Brescia…

Ma… se avete ancora tempo, scendete per via X Giornate fino a raggiungere il pedonale corso Zanardelli, che ospita, oltre il Teatro Grande, innumerevoli negozi e caffetterie. Se andate a sinistra, percorrete corso Magenta e svoltate poi a destra in Via Francesco Crispi arriverete in Piazza Moretto dove si trova la Pinacoteca Tosio Martinengo. Appena restaurata, custodisce una importate collezione d’arte con opere di Raffaello, Foppa, Savoldo, Moretto, Romanino, Lotto, Ceruti, Hayez, Thorvaldsen, Pelagi, Canella e Canova, per citare alcuni.

pinacoteca-tosio-martinengo-2-1600x880.jpg

Aperto da martedì a venerdì 9:00-17:00 / sabato 10:00-21:00, domenica e festivi 10:00-18:00. La biglietteria chiude un’ora prima della chiusura del museo.
Biglietto di ingresso € 8,00

Se vi è piaciuto quest’articolo lasciatemi un commento. Mi farebbe davvero piacere!

 

🇵🇹 Una giornata d’Inverno a Cascais

Comments 2 Standard

read in english 🇬🇧


Kindle Unlimited

Olà amigos!
Sono in vacanze a Lisbona e oggi, nonostante la pioggia, ho deciso di andare a visitare Cascais: un’elegante località costiera situata nella regione popolarmente chiamata Riviera portoghese, a circa 30 km a ovest della capitale. Questo luogo attrae principalmente turisti europei provenienti da paesi più freddi in cerca di splendidi paesaggi, e spiagge di sabbia bianca. Cascais inoltre, abbonda di incredibili negozi e ristoranti.

IMG_3736.JPG

Cascais fu la destinazione che Re Umberto II d’Italia scelse per l’esilio nel 1946, ove fece costruire Villa Italia. Il bel palazzo è divenuto recentemente una lussuosa struttura alberghiera: L’hotel Grande Real Villa Italia, completo di SPA e restaurante.

Continua a leggere

🇸🇮 Slovenia 24h Detox

Comments 2 Standard

Olá viaggiatori, come state?

Recentemente sono stata un po’ sotto pressione, sia per l’organizzazione di alcuni viaggi davvero impegnativi, che per svariati impegni più “social” trovandomi spesso fuori casa per lunghi periodi, con l’agenda sempre piena di appuntamenti e poche ore di sonno per recuperare.

Stavo davvero perdendo la bussola, dimenticavo cose ovunque e mi ritrovavo spesso distratta, stanca e poco lucida. Vi dirò anche che la stagione invernale, con meno ore di luce, mi toglie molte energie e a volte anche il buonumore.

IMG_7785

Ho cercato di correre ai ripari con rimedi classici: vitamine, ore di riposo in più, lunghi bagni caldi, lezioni di Yoga… ma senza successo.

La vera necessità era staccare da tutto e da tutti, social compresi; sembra una cosa facilissima vero? Beh non lo è affatto!  Finché resti nel tuo ambiente con una connessione wifi, PC e smartphone a disposizione, ogni piccola tentazione ti riporta alla realtà, impedendo al tuo cervello di riposare.

Inoltre, fino a che rimani nella tua quotidianità, è davvero difficile rinunciare ad una serata fuori o anche solo a un veloce aperitivo di fine giornata, ed è proprio facendo così, incapaci di dirci STOP, che accumuliamo stress.

Ho deciso così di passare ad una soluzione drastica: 24 ore di detox totale, uno sciopero vero e proprio da tutte le distrazioni, in un luogo pacifico : la Slovenia.

Bled

Continua a leggere

🇵🇹 Da Lisboa a Sines. Un breve viaggio lungo la costa del Alentejo

Leave a comment Standard

 


read in english 🇬🇧


Mentre l’aereo si preparava per atterrare a Lisbona, ho avuto modo di scattare questa foto – Prediligo i viaggi low-cost ma non rinuncio mai a prenotare il posto accanto al finestrino!

IMG_5477

Trovo che la laguna nell’immagine abbia un’incredibile somiglianza con il Coração de Vianadivenuto uno dei simboli del Portogallo rappresentando, fin dell’antichità classica, il centro della vita, della solidarietà, della fraternità e dell’amore.

80f4d8a2a03e7cbf1ccf2c9b69af3f9c6eaa87-930x560

Coração de Viana

Continua a leggere

🇬🇧 London Pills – Cosa non dovete perdere nel vostro primo viaggio a Londra

Leave a comment Standard

Read in English🇬🇧

 

Eccomi di nuovo in partenza, questa volta verso una meta a me molto nota… una città che amo moltissimo e che ogni volta riesce a donarmi tanta energia: Londra
Voglio farvi conoscere Londra con un tour adatto ai principianti, ossia a tutti coloro che sbarcano nella City per la prima volta, per il classico un week end lungo venerdì/domenica, un tour che permetta di avere una visione d’insieme della  città, rimandando gli approfondimenti ad una seconda visita .
Are you ready? Partiamo!

20180831_185920

Continua a leggere

🇵🇹 A Spasso sul Pontile Palificato di Carrasqueira

Comments 2 Standard

Read in English🇬🇧

Mio padre, volendomi sorprendere, parcheggiò il camper a debita distanza e mi disse: ”Vai, vai a vedere.”

IMG_0151

IMG_0152Il luogo era a dir poco desolato; il sole stava ormai calando, non mi rimase che fare spallucce e accontentarlo ma, dopo pochi passi in quello che mi sembrava il nulla, mi si presentò uno scenario emozionante: uno srotolarsi di pontili sorretti da palafitte, simili a corridoi che si addentrano nell’orizzonte, fatti di legno grezzo impallidito dal sole e dalla salsedine e, qua e là, delle casupole colorate da dove ci si aspetta esca qualche gnomo marittimo.

IMG_0120

Continua a leggere

🇵🇹 A Spasso per Nazaré

Comment 1 Standard

  Read in English

 

Nuovo Kindle Oasis

Nazaré 

IMG_1031

Praça Souza Oliveira

 IMG_0929C’era una volta un nobile che, mentre inseguiva un cervo a galoppo del suo cavalo, vide aprirsi sotto di lui uno spaventoso abisso. Terrorizzato implorò la Vergine Maria che lo salvasse e, miracolosamente, il cavallo si arrestò perciò, in segno di ringraziamento, il nobile decise di fare costruire in quel preciso luogo un santuario in onore della sua salvatrice.
L’episodio è riportato in immagini su dei mosaici che decorano le pareti del piccolo santuario.
Correva l’anno 1182, il nobile proveniva da Porto de Mós e questo sarebbe il racconto dell’origine di Nazaré.

cervo

Continua a leggere