Come farsi regalare un viaggio

Chi non vorrebbe ricevere in regalo il viaggio dei sogni, oppure quella esperienza particolare, che ammuffisce dentro al cassetto di “un giorno vorrei”, come un volo in mongolfiera, ad esempio, o un breve soggiorno in quel particolare o lussuoso albergo?
Ma si sa che per lo scambio doni fra amici, sia a Natale che al compleanno, c’è la regola “basta il pensiero” e pur apprezzando il gesto, ci troviamo spesso a scartare libri che non leggeremo mai, bigiotteria che non avremmo mai scelto o, peggio ancora, soprammobili del gusto discutibile.
Vi riconoscete in ciò che avete appena letto? Se la risposta è affermativa, mettetevi comode e leggete con attenzione: vi spiegherò passo per passo come farsi regalare un viaggio, in maniera originale, efficace ed elegante.

Como farsi regalare un viaggio

Chiedere è il modo migliore per farvi regalare ciò che volete

Sono sempre felice quando ricevo un regalo, chi non lo è? Più che l’oggetto apprezzo il tempo che mi è stato dedicato, nella ricerca e nell’acquisto. Pur essendo una persona semplice ho però dei gusti particolari, azzeccare il presente giusto per me, è quasi impossibile. Va da sé che i miei amici più cari, hanno iniziato a chiedermi cosa volessi ricevere – Meraviglia! Non aspettavo altro. – Rimanendo entro un budget contenuto, ho iniziato a dar loro qualche idea, e sono riuscita a farmi regalare un coltello da lancio, una fiamma ossidrica da cucina, una lampada a petrolio…
Avresti mai pensato di regalare simili oggetti ad un’amica? Neanche loro!

Per farla breve, il modo migliore per farsi regalare ciò che realmente vogliamo, è chiedere.
“Si, certo, ma chiedere un viaggio come regalo, è un tantino eccessivo!” – è ciò che state pensando, lo so. Ovviamente avete ragione. Ma se invece vi dico che farsi regalare un viaggio è una cosa semplice? – Basta dividere l’importo fra tutti.

viaggio in barca a vela

Come è nata l’idea

Avete presente le liste-nozze? Quando gli sposi scelgono in un negozio tutto il corredo, e ogni invitato contribuisce con una quota? Con lo stesso metodo, e sempre più spesso, i futuri sposi scelgono di farsi regalare il viaggio di nozze.

La mia idea è partita da li. Ma non volendomi appoggiare ad una agenzia di viaggi, sia per la tipologia del pacchetto che offrono, sia per la percentuale che “perderei”, ho deciso di fare da me.

Vi anticipo che il mio semplice progetto – che sto per illustrarvi – ha avuto successo: ho evitato regali “inutili” e ho raccolto quanto necessario per realizzare il mio sogno – un volo in mongolfiera (non era casuale l’esempio di prima).

Non perdiamo altro tempo, ora vi spiego in maniera pratica, come e cosa fare per farsi regalare un viaggio.

Come farsi regalare un viaggio
  •  Come farsi regalare un viaggio – la destinazione

La prima cosa che dovete fare è decidere dove volete andare o cosa volete fare. Non vi dovete preoccupare quanto costerà, ci arriveremo più avanti. Vi dovete soltanto concentrare sul vostro sogno.

Individuata la destinazione, cercate una bella immagine che la rappresenti.

Prendetevi ora un po’ di tempo, e ideate un titolo, una sorta di slogan. – nel mio caso ho scelto “regalatemi un sogno” usatela se volete, non mi offendo.

Preparate ora una frase, relativamente breve, di spiegazione o motivazione. Sempre per darvi un esempio ho scritto “… quest’anno non dovrai impazzire per trovarmi il regalo giusto, puoi aiutarmi a comprare il biglietto per un volo in mongolfiera”.

Destinazione, fatti regalare un viaggio
  • Come farsi regalare un viaggio – la presentazione

Adesso dovete creare il vostro post o invito. Se non avete alcuna dimestichezza con app o siti web atti a creare delle semplici composizioni grafiche, questa potrebbe essere la parte più complicata.

Potete anche decidere di saltare questa parte, ma a mio parere, una presentazione curata, ha un certo impatto.

Vi propongo Canva  – un sito molto intuibile e facile da usare, offre una vasta scelta di modelli che potete modificare gratuitamente ed è disponibile sia per pc che in app

Vi lascio qui il link alla versione pc. Sotto la foto del post che ho creato proprio con Canva

Regalami un Sogno
  • Come farsi regalare un viaggio – come e dove ricevere i vostri regali

Ora che avete tutto pronto, non vi rimane che decidere dove farvi recapitare “le gentili donazioni”.

Vi illustro 4 possibilità, a voi la scelta:

PayPal

Iniziamo con l’opzione più semplice: PayPal è un sistema di pagamento conosciuto da quasi tutti – chi acquista online si affida a Paypal ormai da anni, evitando di trasmettere i datti della carta di credito – ma… quello che molti non sanno è che Paypal offre agli utenti la possibilità di creare una Money Box: una sorta di salvadanaio virtuale, che potete personalizzare con una foto (in questo caso quella che avete scelto), un titolo e una descrizione.

Se preferite potete stabilire l’importo finale, dettando la chiusura della Money Box; una data di scadenza, oppure decidere in futuro.
Una volta creata la Box, vi verrà fornito un link da copiare e incollare dove volete, vale a dire, sui vostri Social o messaggi privati. Facendo l’esempio di Facebook, nel condividere il link sul vostro profilo, apparirà un post con la foto che avete scelto, descrizione, titolo ecc. e, basta cliccare sull’immagine, per accedere alla pagina donazioni.

Altre due cose interessanti riguardo questo metodo è che l’importo accumulato viene tenuto separato dal resto del vostro credito, così non correte il rischio di spenderlo nei vostri acquisti. L’altra cosa è che potete decidere di “arricchire” personalmente il vostro salvadanaio, tenete però presente che i vostri personali accrediti verranno spostati dal conto corrente alla Money Box solo quando chiuderete quest’ultima.

money box in legno

Postepay

Postepay è una carta prepagata ricaricabile, da richiedere in ufficio postale, della quale dovrete fornire i dati ai vostri amici. I versamenti sulla vostra carta possono essere fatti recandosi in posta, oppure accedendo al sito web delle poste italiane o app, nel caso siano in possesso di una Postepay, o abbiano un conto corrente alle Poste Italiane.

IBAN

Fornire il codice IBAN del tuo conto corrente – forse la scelta più ovvia ma anche la più antipatica, sia per la quantità di numeri che dovranno digitare, ma anche perché in molti non amano trasferire del denaro in questa maniera senza avere una qualche fattura o ricevuta. Inoltre, non è possibile effettuare un bonifico nascondendo la propria identità, e metterebbe in difficoltà chi non può o non vuole donarvi più di tanto.

Contanti

Una forma non virtuale, a differenza da quelle sopra elencate, è la consegna diretta. Come?
Ipotizziamo che avete scelto di farvi regalare un viaggio per il vostro compleanno. Probabilmente darete anche una festa. Invitate i vostri amici con un biglietto, simile a quello che avresti creato per la raccolta online, aggiungendo che ci sarà una scatola-salvadanaio dove potranno inserire una busta con un piccolo contributo, anche in anonimo, e aiutarvi a realizzare il vostro sogno, ecc.
Trovatevi una bella scatola oppure personalizzate una di latta o cartone, come più vi piace, e incidete un bel taglio sul coperchio, dove i vostri amici potranno inserire le buste.
Vi suggerisco di non aprirle in loro presenza per non creare imbarazzo.

Naturalmente nulla vi vieta di fare entrambe le cose: pubblicare il vostro post/desiderio sui Social e ripeterlo negli inviti alla vostra festa.

Non vi rimane che fare i bagagli e dare un’ultima occhiata alla vostra checklist.

Bali - nusa Penida

Non avete ricevuto abbastanza per realizzare il vostro sogno

Può capitare. Dipenderà anche dall’importanza del vostro sogno. Avrete comunque tre possibilità:

  • mantenere attive le donazioni e riproporre l’idea in una successiva occasione;
  • tenere da parte ciò che avete ricevuto e continuare a risparmiare per conto vostro;
  • scegliere una destinazione diversa, che rientri nel vostro budget.

Spero che questo mio suggerimento vi possa ispirare, risparmiarvi regali inutili e aiutarvi a realizzare il vostro sogno.

Fatemi sapere nei commenti se e quando lo metterete in pratica, e cosa ne pensate a riguardo 🙂

Se vi è piaciuto questo post, condividetelo sui vostri Social

come farsi regalare un viaggio grafica pinterest
Condividete questo post anche su Pinterest
Share this Post

23 commenti su “Come farsi regalare un viaggio”

  1. Idea geniale! il mio compleanno è a marzo, quindi ho tutto il tempo. Ti dirò come è andata, in tanto grazie!!!

    Rispondi
  2. Noi ci siamo fatti regalare il viaggio di nozze, venti giorni a giro per l’America! Ci siamo appoggiati ad un’agenzia di viaggi perchè le persone di una certa età hanno bisogno di luoghi fisici, bei biglietti con le varie tappe…bellissimo!

    Rispondi
  3. Bellissima idea quella di farsi regalare un viaggio! Mi chiedo perché non mi sia mai venuto in mente prima🤦🏼‍♀️ ma a febbraio è il mio compleanno quindi posso ancora recuperare! Sono stata in mongolfiera quando ero piccolina, ma non mi ricordo praticamente nulla. Mi piacerebbe un sacco rivivere quell’esperienza!

    Rispondi
  4. Una bellissima idea Monica che non solo aiuta chi vuole viaggiare, ma anche chi deve fare il regalo e non sa proprio dove sbattere la testa.
    Anche io ho sempre chiesto viaggi e l’opzione migliore è sempre stata un voucher di una compagnia aerea così da poterlo sfruttare in seguito. Però per un viaggio più specifico come il tuo, sicuramente i metodi illustrati sono i più fattibili.

    Rispondi
  5. E’ un’idea meravigliosa anche perchè spesso chiedere alcune idee sembra davvero brutto o meglio non si sa come farlo senza che le persone comprendano che possono farlo anche con un piccolo gesto, dunque la tua idea ed il tuo modo è stato illuminante!

    Rispondi
  6. Idea carinissima. Io ormai da un paio di anni adotto la tattica che menzioni tu, di dire ciò che si vuole e ciò coincide spesso con soldi. Meglio anche qualcosina da spendere in ciò che si vuole, che riempirsi la casa di cianfruasglie.

    Rispondi
  7. Bellissima idea questa! Sono stata cresciuta con il mood “non si chiede” quindi alla domanda cosa vuoi per il compleanno, natale o che altro sia…. rispondo sempre nulla, davvero! Iniziare a dire cosa ci piacerebbe davvero aiuta sia chi deve farci un regalo che noi! Forse è la volta buona che provo!

    Rispondi
  8. Concordo che fornire l’iban sia la forma più antipatica per raggiungere l’obiettivo, ma per il resto è davvero un bel modo per togliere tutti dall’imbarazzo di scegliere un regalo che potrebbe non essere gradito!

    Rispondi
  9. Effettivamente può funzionare!
    Io dalla mia ho che, siccome lavoro per un’azienda di cofanetti regalo (non faccio il nome, ma è il prodotto leader nel mercato) e dunque ho degli sconti aziendali, sembra che possa viaggiare ogni tre per due.
    Invece le possibilità contenute in queste idee regalo, comunque tantissime, non soddisfano proprio tutti i desideri, soprattutto in termini di distanze, quindi a maggior ragione tengo conto della tua strategia!

    Rispondi
  10. Oddio che bell’idea hai avuto!!! Sogno da tempo un viaggio a Parigi, sono innamorata di quella città dove manco da più di 10 anni oramai e potrei farmi regalare il soggiorno e il volo …ottima idea!

    Rispondi
  11. Non è mai semplice indovinare il regalo giusto da fare, concordo con te che è sempre qualcosa di bello ricevere un dono, non tanto per il valore economico quanto per il pensiero avuto. In effetti mi piacerebbe ricevere un bel viaggio in regalo, dovrò pensare a chiederlo la prossima volta, d’altronde tra amiche ci si capisce ahaha

    Rispondi
  12. Una bellissima idea! Abbiamo avuto lo stesso pensiero, dopo aver realizzato qualche sfizio ho chiesto a qualsiasi parente o amico di lasciare dei un budget per realizzare uno dei miei tre viaggi particolari. La tua strategia è fenomenale, la passo ad alcuni conoscenti che possa interessare!

    Rispondi
  13. Questo post è geniale! L’ho subito condiviso. Purtroppo, oggi, i costi del viaggiare sono cambiati molto. Farsi regalare un viaggio, o parte di esso, può diventare un’idea (MOLTO) vincente! Grazie

    Rispondi
  14. Complimenti ! Bellissima idea , fare un regalo a una persona e sempre difficile e spesso si regala cose innutili. Tutto per il piacere della sorpresa. Ma sono pienamente d’accordo con te. Non bisogna avere vergogna chiedere. Proverò anche io ☺️

    Rispondi
  15. Io questa cosa l’ho fatta con i miei amici più stretti raccimolando un pò di soldi per acquistare la fotocamera digitale e il computer. Però non ho mai pensato di estenderlo ai social. Anzi se devo essere sincera un pò mi fa vergogna a chiederlo a delle persone che conosco solo online.
    Comunque il mio compleanno sarà a Dicembre, ho quasi un anno per pensarci! Ti farò sapere in caso come andrà 🙂

    Rispondi
  16. Bellissima idea, da metter in pratica per Natale e compleanni. Mi attiverò quanto prima per copiare la tua bellissima idea. Saranno felici coloro che potranno facilmente pensare a quale regalo farmi e sarò felice io di non ricevere più, finalmente, regali inutili.

    Rispondi
  17. Bella questa idea, soprattutto perchè molto spesso non si sa cosa regalare e si rischia di fare cose che non piacciono. Prenderò sicuramente spunto per i nostri compleanni che sono a giugno e a settembre….abbiamo tempo per “accumulare”, sperare che la situazione si sblocchi e tornare a viaggiare. 😁

    Rispondi
  18. Che ideaaa! Chi mi conosce sa quanto ami viaggiare e quindi spesso ricevo smartbox o simili, che però non sono assolutamente paragonabili a quanto hai scritto in questo post… Prendo spunto! 😊

    Rispondi
  19. È quello che ho fatto appunto per il mio viaggio di nozze in sud est asiatico. Senza appoggiarmi ad un’agenzia ho pianificato tutto e utilizzando un sito di liste nozze ho diviso ciascuno step del viaggio in un regalo di vari importi e in piu la possibilità di contributo libero. Tutto l’importo è finito poi sul mio conto. Per ringraziare chi ci aveva fatto il regalo abbiamo spedito una cartolina dal viaggio 😊

    Rispondi
  20. Ti ringrazio per averci offerto una serie di spunti non indifferenti. Da ora in poi farò tesoro di questi tuoi consigli così da farmi regalare solo viaggi (anche perchè direi che è giunto il momento di sfruttare la quantità non indifferente di guide di viaggio che ho ricevuto nel corso dell’ultimo anno XD ).

    Rispondi
  21. In effetti parti da un presupposto molto molto vero: il primo passo è chiedere. Anche perchè se si riesce a dire apertamente ciò che si desidera non si rischia di ricevere regali doppi o che non ci servono. Non sapevo che Paypal desse la possibilità di creare un salvadanaio, Money Box è un’idea davvero interessante!

    Rispondi

Lascia un commento