Luglio Senza Plastica, Il Bon Ton con la Terra

Luglio senza plastica! Eh si, luglio è il mese dedicato al Plastic Free, iniziativa nata da campagna lanciata in Australia, con l’intento di sensibilizzare la popolazione sulla quantità di plastica utilizzata ogni giorno, incoraggiando, appunto, a fare a meno della plastica monouso nel mese di luglio, di ogni anno.

A luglio di quest’anno, verrà messa in vigore la direttiva Ue antiplastica Sup (Single Use Plastic) che impone divieti sulla produzione e l’uso di molti prodotti usa e getta, ad oggi presenti in larga scala nella nostra quotidianità.

Quale momento migliore per dedicare un articolo al Bon Ton con Terra?

Luglio senza plastica bon ton in natura

Da Luglio senza Plastica usa e getta

Se fino ad oggi dormivamo sonni tranquilli, credendo di essere degli ecologisti, solo perché smistavamo la spazzatura, da questo mese, dovremo iniziare a rispettare una serie di normative che vietano la produzione di piatti di plastica, posate, cannucce, bicchieri, contenitori in polistirene espanso ecc., ancora da definire quanto riguarda la carta e la plastica biodegradabile.

Ovviamente, per pura pigrizia, qualcuno storcerà il naso, ma combattere l’usa e getta, è una decisione intelligente e lungimirante per la salvaguardia del nostro pianeta, una scelta che avremmo dovuto fare ancor prima che la Ue decidesse di creare un vero e proprio divieto.

luglio senza plastica/bon ton con la terra/bon ton in natura/ july plastic free

Eliminare la plastica però, non è l’unica cosa che possiamo fare per aiutare nella salvaguardia del nostro Pianeta: ecco qualche consiglio da mettere in pratica;  piccoli gesti che contribuiranno ad un mondo più pulito.

Prediligiamo i trasporti pubblici

Sia che ci spostiamo per lavoro, all’interno della nostra città, oppure in vacanza, imparare ad usufruire del servizio pubblico, non solo ci fa risparmiare, ma ci concede una pausa, regalandoci il tempo per leggere un buon libro, o… se preferiamo, stare sui canali Social.

Consideriamo anche il vantaggio in termini di stress: non dobbiamo concentrarci sulla strada e nemmeno districarci nel traffico.

Ecologicamente parlando, una vettura che trasporta 40 persone, inquina meno di 40 autovetture, è chiaro il concetto, no?

bon ton con la terra

La scelta dei prodotti di bellezza plastic free

Non mi stancherò mai di ripetere che la scelta di prodotti BIO, privi di silicone, petrolati, parabeni e via dicendo, sia un bene tanto per la nostra salute che per l’ambiente, ma c’è di più:

Ormai, parecchie sono le aziende che hanno detto STOP alle confezioni in plastica, creando dei prodotti eccezionali in formato solido, in confezioni di carta, come ad esempio le saponette, che ben conosciamo ma che abbiamo sostituito con i dispenser. Fare un passo indietro, ci farà persino risparmiare.

Shampoo e balsamo solido, biologico, sono reperibili anche in marchi conosciutissimi, per tutte le esigenze, perfetti anche in viaggio, dove la quantità dei liquidi da portare è limitata. Così come deodoranti in stick, in confezioni di carta, dentifricio solido e spazzolini da denti in bambù.

luglio senza plastica/bon ton con la terra/bon ton in natura/ july plastic free

Bon Ton in Natura

Mangiare all’aperto è meraviglioso, lasciare spazzatura in giro, no. Se portiamo il cibo in confezioni riutilizzabili sarà anche più semplice trasportare gli avanzi, da smaltire poi a casa.

Imparare a riportare a casa la spazzatura ci indurrà a produrne il minimo indispensabile e, se notiamo qualche rifiuto a terra, in montagna o in spiaggia, raccoglierli è un atto di grande civiltà, che ci fa solo onore.

Quando raccogliamo fiori, erbe o funghi, stiamo attenti a tagliarli senza sradicarli, cosi che possono ricrescere nuovamente.

Facciamo attenzione a dove e come spegniamo le sigarette e portiamo a casa i mozziconi, che se lasciati in terra, impiegheranno dai 5 ai 12 anni di tempo a distruggersi.

bon ton in natura

Bon Ton con la Terra: Piccoli gesti per aiutare il nostro pianeta

Molte sono le piccole scelte che possiamo compiere ogni giorno, per evitare gli sprechi e per inquinare di meno, ad esempio:

Impariamo ad utilizzare le risorse con coscienza anche in vacanza, dove tutto è compreso e non ci facciamo caso mentre sprechiamo acqua, elettricità, aria condizionata… cosi come nei locali pubblici: se siamo in grado di accendere la luce prima di utilizzare il bagno, saremo anche capaci di spegnerla, giusto?

Le batterie non vanno mai buttate nell’indifferenziato, insieme alla comune spazzatura, ma smaltite come rifiuti speciali. Spesso si trovano dei raccoglitori all’ingresso dei supermercati.

L’acqua pubblica in Italia è potabile e sicura eppure, siamo i maggiori consumatori AL MONDO di acqua minerale in bottiglia! – Io bevo l’acqua del rubinetto da sempre e sono ancora viva, lo giuro!

Evitare alimenti preconfezionati. Acquistare banane incellofanate e in contenitori di polistirolo, insalata in buste di plastica – che costa 10 volte di più di quella da lavare – non ha molto senso.

I sacchetti di plastica sono terribilmente dannosi per la fauna selvatica e per l’ambiente. Nei super mercati sono stati già eliminati ma non nelle altre tipologie di negozi. Se portiamo con noi una borsa riutilizzabile, ancora meglio se di stoffa, aiuteremo a porre fine allo spreco di plastica.

luglio senza plastica

Luglio senza Plastica – Plastic Free July: accetta la sfida!

Accetta la sfida e, nel mese di luglio, evita l’uso della plastica monouso più che puoi. Unitici ai 326 milioni di partecipanti in tutto il mondo. 

 

Articolo pubblicato sul numero di luglio della rivista Brescia Up

Share this Post

Lascia un commento