Capelli bianchi, come smettere di tingerli e come prendersene cura

Sono sempre di più le donne che scelgono di abbracciare il grigio, di liberarsi dalla prigionia delle colorazioni optando per una capigliatura naturale e di conseguenza più sana, facendo diventare negli ultimi anni i capelli bianchi o sale e pepe una vera e propria tendenza.

Diverse donne dello spettacolo come Meryl Streep, Sharon Stone, Gleen Close o Diane Keaton sfoggiano con orgoglio e ormai da tempo, la loro chioma argentata. Icone di bellezza come Annika von Holdt e Yazemeenah Rossi ne hanno fatto addirittura dei loro capelli bianchi un punto di forza.

colpi di sole sottilissimi
i miei mille colpi di sole

Come affrontare la transizione?

Durante il periodo di chiusura dei parrucchieri, alcune donne hanno trovato il coraggio di compiere questa importante scelta ma poi, nel vedere la lunga ricrescita, sono tornate sui loro passi.

Il periodo di transizione non è semplice.

Il metodo più veloce è quello di optare per un taglio cortissimo, eliminando immediatamente tutte, o quasi, le lunghezze colorate. 

La soluzione meno traumatica, (quella che ho scelto io) sarebbe affidarsi a un buon parrucchiere e farsi fare una buona quantità di colpi di sole sottilissimi.

Per agevolare il lavoro del professionista, è consigliabile presentarsi con un paio di mesi di ricrescita, in modo che il parrucchiere capisca dove andare a decolorare.

La decolorazione drastica su capelli colorati non gioverà alla loro salute, ma bisognerà scendere a compromessi e tagliarli ogni 2-3 mesi, fino ad eliminare tutta le ciocche trattate.

Monica Capelli bianchi

Come prendersi cura dei capelli bianchi

L’esposizione al sole, la scelta di prodotti sbagliati, gli apparecchi per lo styling così come l’inquinamento, possono danneggiare e ingiallire i capelli bianchi. Per avere una chioma sana e lucente, la protezione gioca un ruolo fondamentale.  Ecco qualche utile e semplice consiglio:

  • Utilizzare uno shampoo e un balsamo con pigmenti viola per contrastare l’ingiallimento. Meglio se privo di siliconi. Ottima la linea Eco-Bio Alkemila per capelli bianchi, biondi e trattati.
  • Una o due volte a settimana, fare un impacco rinforzante pre-shampoo. L’azienda Gyada Cosmetics produce un impacco eco-bio vitaminizzante e remineralizzante, di ottima qualità. 
  • Scegliere tessuti naturali come cotone e lino, per tamponare i capelli ed eliminare l’acqua in eccesso prima di passare alla asciugatura, senza strofinarli.
  • Evitare prodotti che possono macchiare, come oli o sieri color miele.
  • Proteggere i capelli con uno spray termo protettore con filtro UV, prima di esporli al sole o di utilizzare phon e piastre.

i miei mai più senza

impacco Rinforzante con spirulina
GYADA - impacco Rinforzante con spirulina
shampoo e balsamo anti giallo
ALKEMILLA -shampoo e balsamo anti giallo

Capelli bianchi e i pregiudizi

Spesso una donna con i capelli grigi viene definita vecchia o, peggio ancora, trasandata. Purtroppo, molte volte questo tipo di pregiudizio viene proprio da altre donne che, semplicemente, non sono in grado di accettare il loro personale percorso di invecchiamento.

La paura di sembrare più vecchie o soltanto di rispecchiare la propria età, di non apparire più attraenti o affascinanti, ha un enorme peso, e lo posso capire.

Ciò che mi sento di rispondere è che uno degli errori più comuni, per chi come me ha raggiunto una “certa età”, è quello di credere che ciò che ci rendeva belle quando avevamo 20 anni, abbia ancora lo stesso effetto a 40 o 50 anni. Ciò vale per l’abbigliamento, trucco e, appunto, il colore dei capelli.

Personalmente, non credo di sembrare più vecchia con i miei capelli grigi e, con tutta onestà, se così fosse non m’interessa. Tengo più ad apparire al meglio e di essere me stessa, piuttosto che disperarmi per sembrare di qualche anno più giovane.

Hair positive

Fattemi sapere nei commenti se in qualche modo quest’articolo vi è stato utile.

Un Abbraccio virtuale
Monica

capelli bianchi come smettere di tingerli e come prendersene cura
condividi questo post anche su Pinterest
Share this Post

28 commenti su “Capelli bianchi, come smettere di tingerli e come prendersene cura”

  1. Tre giorni fa ho compiuto 22 anni quindi per ora non mi devo preoccupare dei capelli bianchi😅 ma sono innamorata dei tagli corti, sbarazzini e sale pepe, proprio come Meryl Streep, come hai detto tu! Hanno un fascino super femminile e di tendenza!

    Rispondi
  2. Bellissimo articolo, completo: riferimenti sociali, suggerimenti pratici (molto apprezzati) e riflessione che sposo appieno. Schiave del concetto di bellezza (legata a doppio nodo con giovinezza) all’interno del quale ci vediamo costrette ad uniformarci molto presto, difficilmente possiamo sviluppare la nostra vera essenza se non usciamo da esso. Grazie.

    Rispondi
  3. Ho letto con piacere questo articolo, che Condivido completamente nel contenuto. Oramai sono quasi 4 anni che ho fatto questa scelta e ne sono assolutamente entusiasta. Amo i miei capelli e mi sento in perfetta sintonia con la mia immagine

    Rispondi
  4. Sei ammirevole, mia mamma ancora non è pronta ad accettarli xD Ma non è una colpa, credo che non bisogna nè giudicare chi si sente libera e tranquilla di portarli nè chi preferisce nasconderli. ^_^

    Rispondi
    • Ciao Cristina, certo che non è una colpa. Ho tinto i miei capelli fino a tre anni fa perchè, come tua mamma, non ero né convinta né pronta. Questo post vuole essere un incoraggiamento, non una critica, nemmeno lontanamente. Un bacio a te e mamma

      Rispondi
  5. Io purtroppo sono passata direttamente dal castano al bianco e non avevo neanche trent’anni. Sono passati vent’anni di colorazione e ancora non riesco a scegliere di passare al bianco. Brava.

    Rispondi
  6. Lo scorrere del tempo va accettato anche attraverso i capelli bianchi e grigi. Al momento riesco a tollerare qualche capello bianco che tende a spiccare sui capelli castani. In futuro non saprei onestamente ma ammiro chi ne è capace.
    Maria Domenica

    Rispondi
  7. Sei stata brava, io proprio non lo voglio fare. Anzi quando vedo un capello bianco mi preoccupo e quando vado dal parrucchiere gli dico, togli subito quel bianco lì. La stessa cosa è per mia mamma che si fa ugualmente i suoi capelli biondi e li tiene lunghi. Pensa che la mia nonna, passati i novanta anni, se li tingeva ancora.

    Rispondi
  8. L’anno scorso, dopo essere usciti dal periodo di lockdown, una mia amica mi chiese come avevo affrontato in quei tre mesi la gestione dei capelli bianchi. Mi raccontò di fughe rocambolesche dalla parrucchiera che le aveva portato la tinta direttamente a casa e della difficoltà nel farsela da sola. Ecco: io ancora non ho questa necessità. Non mi tingo i capelli da almeno un decennio, e non perché non sono ancora bianchi (né grigi) ma seplicemente per una sorta di rispetto del mio corpo e dei suoi tempi. Quando incominceranno a scolorire li accetterò.

    Rispondi
  9. Sto cominciando ad avere qualche capello bianco qua e la, e da qualche anno faccio l’henné che li copre egregiamente e essendo naturale non rovina i capelli come le tinte chimiche, quando mi stancherò penso che farò come ho fatto quando sono passata dalle tinte tradizionali all’henné. Taglio drastico come hai detto te e reset totale.

    Rispondi
  10. Complimenti per l’articolo. Non solo affronti un tema caro a tutte le donne, ma hai la delicatezza di capire le loro difficoltà e sottolineare che non è il colore dei capelli a dare, o meno, l’idea di trascuratezza. Io sono tra le fortunate, nonostante non sia più giovanissima il colore naturale tiene… ma prima o poi anche io dovrò affrontare questa transizione. Brava e ancora complimenti, hai sempre una classe unica.

    Rispondi
  11. Sono cresciuta con una mamma dalla chioma sempre più bianca e non la ricordo con i capelli del tutto colorati. Mi ha regalato i geni e ho iniziato pure io ad avere dei capelli bianchi prima dei 25 anni! Ho fatto qualche tinta fai da te che sparisce dopo un po’ in casa ogni tanto, ma ho smesso, e ora sto aspettando che la ricrescita abbia il sopravvento 🙂 Concordo in quello che dici e ci tengo a dire una cosa: siamo molto più “femministe” a lasciare i capelli al naturale! Quanti maschi si tingono e a quanti viene detto qualcosa? Perché per noi dovrebbe essere diverso? Dobbiamo essere le prima a dimostrare il nostro valore nonostante cose puramente estetiche come il colore dei capelli (senza voler offendere chi li tinge, è solo uno spunto di riflessione).

    Rispondi
    • Ciao Maria, concordi pienamente con te. Aggiungo che mi piacciono proprio i miei capelli e mi dispiace che non siano ancora più bianchi. La mia non è solo una scelta salutare, trovo che mi stiano meglio cosi, c’è più armonia.

      Rispondi
      • Sono bellissimi e va proprio detto, con degli occhi come i tuoi è una combinazione adorabile! Anche io sono riccia 🙂 Sono curiosa di come sarò quando il colore della tinta non ci sarà più.

        Rispondi
  12. Mi ha fatto molto piacere leggere il tuo articolo per la sincerità con cui affronti un argomento che sembra tabù. Come se i capelli bianchi non debbano esistere! L’idea di colpi di sole sottilissimi mi piace davvero tanto.

    Rispondi
  13. I capelli bianchi fanno parte del tempo che scorre, e che nessuno mi dica che Meryl Streep non è sexy con il suo natural color! Certo, bisogna saperlo portare, ma l’importante è guardarsi allo specchio e sentirsi belle. Tutto il resto, chissenefrega!

    Rispondi
  14. Monica ammiro la tua decisione, io ancora non riesco, ma ancora ho veramente 10 capelli bianchi magati tra qualche mese potrei iniziare a cambiare idea!

    Rispondi
  15. Non ho tatuaggi, non ho piercing, nemmeno buchi alle orecchie.
    Questo mi viene naturale nei confronti del mio corpo.
    L’unico vezzo artificiale che ho è la tinta ai capelli.
    Chissà, forse un giorno…
    Ah, non ho unghie finte, né ricostruzioni, non ho ciglia finte, né sopracciglia disegnate.
    E non faccio mai la bocca a culo di gallina! Vale? Ahah

    Rispondi
  16. Che poi diciamocelo, finalmente sono stati sdoganati anche i capelli grigi! Se poi sono come i tuoi rimangono solo bei capelli. Davvero, io sono una fan della tua chioma!

    Rispondi
  17. Trovo le donne con i capelli lasciati al naturale grigi o bianchi molto chic soprattutto se la chioma è ben omogenea, ci pensavo anche io di convertirmi tra una 15 di anni sperando che la natura mi doni una bella sfumatura!

    Rispondi
  18. Mi ritengo fortunata perché essendo bionda i capelli bianchi si camuffano bene e non ho bisogno di tingerli anzi i capelli bianchi rendono il mio colore ancora più particolare
    Comunque grazie per i tuoi consigli del racconto di questi prodotti che mi aiuteranno a non farli ingiallire ma li renderanno luminosi e belli

    Rispondi
  19. Tingo i miei capelli da sempre ormai con il solito colore, ma diciamo che arrivata ad una certa età preferisco sfoggiare la chioma bianca. Consigli interessanti per la cura dei capelli bianchi, giro la guida alla mia mamma che sicuramente farà comodo provare questi prodotti.

    Rispondi
  20. Bellissimo articolo e complimenti, stai benissimo! I capelli bianchi a me piacciono e sono d’accordo con te, basta saper bene con se stesse, con o senza tinta dei capelli!
    Quindi complimenti!

    Rispondi
  21. Ho sempre trovato i tuoi capelli bellissimi, sani e sembrano anche piuttosto forti! Sicuramente merito dei buoni prodotti che usi ma anche il non trattarli gioca al loro favore. Io ho iniziato a vedere quattro o cinque capelli bianchi nella mia chioma e sinceramente non mi interessa al momento. Odierei avere l’appuntamento fisso dal parrucchiere ogni mese o due. Secondo me la tua è la scelta migliore.

    Rispondi
    • Grazie Veronica, sei sempre gentile. In realtà quando i capelli iniziano a diventare bianchi, l’appuntamento dal parrucchiere diventa a ogni tre settimane…

      Rispondi

Lascia un commento