Galateo in Aereo

Per chi crede che la buona educazione sia passata di moda, temo di aver delle cattive notizie: sapersi comportare in ogni occasione è un vantaggio che vi potrà risparmiare parecchie brutte figure. Con questo non intendo dire che sia obbligatorio, potete vivere sereni anche senza preoccuparvi degli altri, ma mettiamola così: sapere cosa si fa e cosa non, in determinate situazioni, vi rende liberi di scegliere se essere educati oppure comportarvi da villani… se siete d’accordo con me, vi lascio qualche utile consiglio, per un perfetto galateo in aereo.

bambina con il mano un aereo

Galateando e l’arte di saper viaggiare

NB: articolo scritto con toni volutamente ironici, sarcastici e politicamente scorretti

Controllo bagaglio

Prima regola, superflua: rispettare la fila, non è complicato quindi non serve aggiungere altro.

Quando arriverà il vostro turno dovrete presentare la carta d’imbarco ed estrarre dalla valigia dispositivi tali come laptop, tablet, cellulare, macchina fotografica e liquidi (tenete presente che gli addetti al controllo, non esiteranno a buttare via ogni contenitore che superi i 100ml, anche se si tratta di un profumo costosissimo).

Fate in modo di aver tutto a portata di mano, ciò vi eviterà di dover sostare a lungo, rovistando ansiosamente tra vestiti e biancheria intima, spazientendo sia il personale che gli altri passeggeri in coda dietro a voi.

Dovrete togliervi la giacca, la sciarpa, il capello e, se indossate stivali o scarpe con il tacco, dovrete togliervi anche quelli, a causa dell’anima metallica al loro interno. Lo stesso vale per cinture con fibbie metalliche e accessori. Tutto ciò dovrà essere depositato nella vaschetta porta oggetti, prima di poter attraversare il metal detector o il body scanner.

Cappelliera

Se viaggiate con una compagnia low-cost e avete scelto di non acquistare l’ingresso prioritario, optando per un semplice bagaglio a mano, non avrete diritto di usufruire della cappelliera, né per la vostra borsa né per il cappotto. Il vostro bagaglio andrà posizionato ai vostri piedi, sotto il sedile anteriore.

Se invece viaggiate con un trolley, prima di metterlo nella cappelliera, accertatevi di aver preso dal bagaglio tutto ciò che credete vi servirà durante il volo, evitando di dovervi alzare di continuo scomodando chi vi siede accanto.

Se contate di dovervi togliere il capotto, evitate di dare gomitate, meglio sarebbe svestirvi prima di varcare l’ingresso dell’aereo.

computer e finestrino aereo

Il cellulare

Il cellulare, così come qualunque dispositivo elettronico, va spento o tenuto in modalità aereo, onde evitare di creare conflitti con gli apparecchi radio dell’aereo… (se si chiama modalità aereo, ci sarà un perché.)
Se vuoi approfondire, leggiti quest’articolo.

Lo stesso vale in fase di atterraggio; state sereni, che fretta c’è? A meno che non siate un chirurgo che si appresta a fare un intervento a cuore aperto, potete tranquillamente riaccendere il vostro inseparabile aggeggio dopo che l’aeromobile avrà spento i motori o, meglio ancora, fuori dall’aereo.

Posto a sedere

Se avete scelto il posto a lato finestrino, volendo godere dalla vista sopra le nuvole, non dovrete mai alzarvi (salvo casi di comprovata emergenza).

Se casualmente vi trovate nel sedile intermedio o avete deliberatamente scelto di occupare quello a lato corridoio, sporgervi per scattare la foto dal finestrino non è un’opzione.

Se proprio non potete fare a meno di una foto ricordo, chiedete con gentilezza al passeggero che siede accanto al finestrino la cortesia di scattare la foto per voi.

Non piantate le ginocchia sul sedile davanti!

Non reclinate il sedile, riducendo il campo vitale a chi vi siede dietro o, peggio ancora, rovesciando il caffè che il mal capitato ha appoggiato sul tavolino estraibile. Se proprio lo dovete fare, chiedete il permesso, prima di combinare un disastro.

posto finestrino

Galateo in aereo – Bambini

Se viaggiate con figli al seguito, ricordatevi che i bambini sono vostri e che nessuno è tenuto a sopportarli.

Un breve capriccio può capitare ed essere accettabile ma, bambini che schiamazzano, che scorrazzano per il corridoio, che calciano il sedile davanti a loro, non è tollerato.

Cercate di tenerli a bada con giochi e passatempi e scusatevi con i passeggeri: limitarsi a dire che “sono bambini” non è una vera scusa e non è abbastanza.

Galateo in aereo – Corridoio

Anche se viaggiate in comitiva e i vostri compagni di viaggio sono sparsi per l’aereo, state al vostro posto. Le “visite a domicilio” sono spiacevoli, così come il chiacchiericcio nel riguardo degli altri passeggeri che, magari, vorrebbero riposare.

corridoio aereo

Cuffie

Bello rilassarsi con la propria colonna sonora… ma a medio volume. Anche se usate le cuffie, il suono esce e disturba chi vi sta a fianco.

Galateo in aereo – L’applauso

Non si applaude, mai e poi mai!

Che bisogno c’è di applaudire qualcuno che ha semplicemente fatto il proprio dovere?

Applaudite un tassista? Un conducente dell’autobus? Ricevete un applauso quando fate il vostro lavoro, per il quale siete pagati?

La cintura

La cintura di sicurezza deve essere allacciata prima del decollo e slacciata solo ad aereo fermo!

State per caso partecipando ad un triathlon, pronti via?

La cintura di sicurezza serve a proteggervi da frenate brusche, soprattutto quando l’aereo è a terra.

Volete un naso spappolato?

interno aereo

Galateo in aereo – Restate seduti

Finché la scala non viene sistemata accanto all’aereo e non vengono aperte le porte, per quale motivo dovreste alzarvi e tenere il collo piegato come una giraffa o, peggio ancora, intasare il corridoio?

Aspettate il vostro turno per alzarvi ed estrarre la valigia dalla cappelliera – non è una gara a premi- dopo di che, potete andare via per la vostra strada felici e contenti, di aver rispettato tutte le regole del galateo in aereo.

Altri articolo sul tema galateo in viaggio verranno presto pubblicati nella pagina Viaggio da Sola di questo blog. Se volete rimanere aggiornati salvati il link sulla home del vostro smartphone 😉

Non dimenticatevi di lasciarmi un commento qui sotto e di condividere questo blog-post sui vostri Social

A presto!

Share this Post

29 commenti su “Galateo in Aereo”

  1. Attendevo da tempo questo articolo, grazie Crackita. Viaggiare in aereo è meraviglioso..e lo sarebbe ancora di più se tutti rispettassero queste semplici regole di buona educazione. Ho amato il tuo sarcasmo, assolutamente dovuto!

    Rispondi
    • Dovrebbero stampare queste regole basilari e metterle insieme all’istruzioni per il salvataggio!
      Elementi decisamente basilari!

      Rispondi
  2. Ho passato anni su e giù per aerei ed in giro per aeroporti. Ti avessi conosciuta allora, avrei probabilmente fatto lo screen di questo articolo da mostrare ai vari maleducati di turno che puntualmente trovavo! Bell’articolo, ricco di buonsenso ed una giusta dose di ironia!

    Rispondi
  3. Ammetto di commettere almeno due degli errori citati: ho sempre il lato finestrino, ma almeno una volta mi alzo per andare in bagno, non posso farci nulla. Sono però sempre molto educata e chiedo permesso e mi scuso per il disagio. Il secondo errore è quello di riaccendere la connessione del telefono appena atterrati per avvisare che tutto è andato bene. Hai ragione, si potrebbe aspettare e dovrei togliere questa brutta abitudine.
    Sono però d’accordo sul fattore bambini, farli sgolare tutto il viaggio senza neanche chiedere scusa non è carino. Idem la ressa che si crea all’atterraggio, che senso ha stare in piedi per mezz’ora? Tanto tutti dobbiamo scendere.

    Rispondi
  4. Informazioni utilissime per chi, come me, non ha mai preso l’aereo in vita sua… sì immagino sembri assurdo vero? Però un po’ la paura, un po’ che i miei viaggi sono sempre stati in macchina, se mi capitasse non saprei come muovervi, nè cosa è meglio o non è meglio fare. Si si credo mi terrò da parte questo post come oro!

    Rispondi
  5. Sono anni che non viaggio in aereo ma viaggio spesso in treno e alcuni comportamenti sono uguali. Gente che si siede, si toglie le scarpe e ti ritrovi i loro piedi sul sedile di fianco al tuo, quello che mette film o musica a tutta manetta e se ne trovi due o tre in un vagone… ne esci tonto. Bambini, che corrono, urlano, saltano sui sedili. Uno una volta si é arrampicato e messo nella cappelliera, i genitori stavano tutti e due a guardare i cellulare. Vorrei che esistesse anche la modalità treno oltre a quella aereo: una volta in un viaggio di un ora io e tutto il vagone (ma credo anche quelli dietro) abbiamo sentito tutti i travagli di coppia di una ragazza che ha trovato il marito con un altra, con tutti i dettagli.

    Rispondi
    • Grazie Maria Claudia, mi fa piacere tu abbia apprezzato. Per il treno lo sto già preparando, ne ho in lista una ventina di articolo sul galateo in viaggio, questo è appena l’inizio! 😀

      Rispondi
  6. Andrebbe stampato in volantini e distribuito a tutti i passeggeri insieme alla carta d’imbarco. Ho viaggiato abbastanza per essere d’accordo con te in ogni singolo punto. La cosa che odio di più? L’applauso. A parte quello che hai scritto: il pilota è chiuso dentro la cabina, dietro ad una porta blindata NON SENTE!!!

    Rispondi
  7. Contenuto non banale semplicemente fantastico ho letto tutto d’un fiato non pensavo ci fosse un vero e proprio galateo ne farò uso per i prossimi viaggi sto approfondendo il discorso del cellulare che va tenuto spento sto andando a cliccare dal link che ci hai consigliato

    Rispondi
  8. Bello questo articolo e mi trovi concorde su tutti i punti. Mamma quanto non sopporto i genitori che lasciano fare ai bambini la qualunque, questa è la parte che più mi pesa devo dire, seguita da quelli che hanno problemi con l’acqua e il sapone ma ciò nonostante si levano le scarpe, quelli li defenestrerei ahahaha

    Rispondi
  9. I viaggi in aereo lunghi mi mettono ansia soprattutto, perchè non sai chi hai accanto o davanti e ho notato che, la maleducazione, è sempre molto diffusa. Grazie per avermi ricordato che non sono un’aliena a pretendere un po’ di attenzione a come ci si muove!

    Rispondi
  10. Sono d’accordo con te su TUTTI i punti soprattutto quello sui bambini. L’astio che mi è venuto quando andando a Cuba, i bambini dietro di me hanno scalciato, urlato e schiamazzato per 12 (dodici!) ore di fila!
    Hai ragione la scusa “sono bambini” non è una giustificazione, soprattutto in quel momento!!!!
    è stato il viaggio peggiore della mia vita, sono arrivata 5 volte piu stanca di quanto mi aspettassi!
    ODIOOOOO!!!!!!

    Rispondi
  11. Fantastico! Sei riuscita a descrivere tutti i comportamenti che i passeggeri spesso tengono su un aereo e che sono scorretti o fastidiosi per gli altri. Quello che personalmente non sopporto è proprio l’applauso, anche se pensandoci bene potrebbe essere un momento di sollievo collettivo 🙂

    Rispondi
  12. Questo articolo è davvero molto interessante! Non ne parla nessuno ma essere educati in queste circostanze è molto importante. Ci sono delle persone che ci dicono di restare seduti o di non tirare fuori il laptop, non perché hanno voglia di romperci le scatole, ma perché lavorano. E noi dobbiamo rispettarli.

    Rispondi
  13. Brava, sono tutte regole che seguo naturalmente, e sembrano cose banali e scontate. Ma non lo sono.
    Ci sono persone che non seguono questo “galateo” su ogni volo, e sono davvero insopportabili! Specialmente sulle linee low cost si vede proprio il peggio del peggio…
    Ma in questo periodo di zero viaggi sarei disposta a sopportare anche queste persone pur di prendere un aereo! :)))

    Rispondi
  14. Ho adorato il tuo articolo! Un po’ di buona educazione anche in aereo sarebbe apprezzata! Ps. Mi sono rivista nella scena del sedile tirato indietro! Io e mio marito siamo alti e puntualmente il viaggio diventa un incubo quando i passeggeri davanti non stanno composti!

    Rispondi
  15. Brava Monica! Applausi! Sfondi una porta aperta, io sono un fan del Galateo e delle norme comportamentali ci tengo tantissimo, mi sono limitata a scrivere quello a tavola ma lo scriverei per ogni cosa. Spero che lo leggano in molti questo articolo perché la maleducazione in viaggio come ovunque è sempre troppo diffusa e sempre di più mi spiace osservare. Dagli adulti ai bambini, perché tanto sono bambini ma se non si sanno gestire non deve essere un problema di tutti, si sta a casa.

    Rispondi
  16. Grandissima!
    Così si fa! Cafoni vade retro!
    Quelle di applaudire all’atterraggio e poi alzarsi e stare in piedi come deficienti prima ancora che aprano le porte sono veramente assurde.

    Rispondi
  17. Articolo utilissimo! Tra l’altro nei miei primi aerei presi per Monaco tutti i passeggeri ogni santa volta applaudivano, ma perché? Alla fine ha fatto il suo lavoro e non capisco il senso ahaha! Tra l’altro mi è capitato più volte il “passeggero” fastidioso che voleva fare la foto al panorama e il casino che ha combinato mamma mia.

    Rispondi
  18. Comunque le tue regole sono regole di normale civile convivenza che dovrebbero sapere e usare tutti con il buonsenso ma capisco che non tutti ci arrivano…. purtroppo!

    Rispondi
  19. Se tutti i passeggeri si prendessero la briga di seguire queste semplici (ma fondamentali) regole viaggiare in aereo risulterebbe infinitamente più semplice e piacevole. Ti ringrazio dunque di cuore per esserti presa l’incarico di ribadire tali concetti!

    Rispondi
  20. Un articolo che secondo me andrebbe stampato, fotocopiato e appeso dovunque in aeroporto e in aereo. Anzi penso che andrebbe messo nella tasca del sedile insieme alle istruzioni per le emergenze.
    Gli applausi in aereo sono secondo me qualcosa di ridicolo, per non parlare di quelle persone che appena l’aereo tocca terra ma è ancora in fase di rullaggio si alzano, aprono al cappelliera e iniziano a prendersi il bagaglio a mano con il rischio di far cadere la roba degli altri e di cadere anche loro stessi.
    Per non parlare delle persone che aspettano il momento vicino dell’atterraggio quando è richiesto di stare seduti con le cinture allacciate per andare in bagno..

    Rispondi
  21. Santa subito! Io ne aggiungo un altro se posso: non commentare il mio film!
    Capisco non sia così frequenti, ma dopo essermi fatta Venezia – Vietnam con uno seduto accanto che continuava a guardare e commentare il mio film ne sono rimasta scottata!!

    Rispondi
  22. Madonna santa quanto odio gli applausi ad atterraggio Ryan Air! Perché poi – per fortuna – sugli aerei di altre compagnie aeree non mi è mai capitato!
    Ma il tuo galateo prevede qualcosa per chi – come me – durante i voli dorme a bocca semiaperta e possibilmente col rivolino di saliva che scende? Perché giuro, mi è capitato e ci sono fior di fotografie a dimostrarlo!!!

    Rispondi
  23. Con la voglia di volare che ho in questo momento penso che non mi accorgerei nemmeno del mancato rispetto del galateo da parte dei miei ipotetici compagni di volo, ma quello che proprio non posso sopportare è…. l’applauso!!

    Rispondi

Lascia un commento