Scarlet Lady, la nave da crociera vietata ai minori

Si prepara a salpare dal porto di Miami la nave da crociera per adulti Scarlet Lady.

“La nave è bellissima, è un’esperienza immersiva solo per adulti. Amiamo i bambini, ma qui offriamo un’esperienza inclusiva, che vuol dire che puoi fare più cose e più sofisticate” ha spiegato McAlpin, presidente e Ad di Virgin Voyages.

L’imbarcazione di casa Virgin Voyages – brand del gruppo Virgin di sir Richard Branson – abbraccia la filosofia green: Le è stato istallando un sistema di scrubber per lo smaltimento degli ossidi di zolfo dalle emissioni, una marmitta per abbattere quelle di azoto, ed è vietato l’uso della plastica monouso a bordo.

La nave, costruita nello stabilimento di Sestri Ponente (Genova) di Fincantieri, ha 1.430 cabine e trasporterà oltre 2.770 passeggeri e 1.160 membri dell’equipaggio.

Dispone di 78 lussuose suite che includono 15 Mega Suite; i prezzi per queste si aggirano intorno ai $19.000 per cabina, mentre per le cabine più economiche la richiesta parte da $1.600.

I designer delle suite si sono ispirati al patrimonio rock&roll di Virgin, creando stanze che fanno cenno alle diverse icone.  In tutti gli ambienti della nave predomina un’atmosfera retro-futuristica.

Per i clienti più esigenti (e benestanti) è dedicata la Massive Suite che offre una sala da musica fornita di chitarre, amplificatore e uno speciale punto panoramico privato nella parte anteriore della nave. Ha anche una terrazza privata con vasca idromassaggio verticale, un grande tavolo “passerella” per intrattenere gli ospiti e una doccia “Peek-a-View” all’aperto che offre viste sul mare. Gli ospiti avranno anche accesso al Richard’s Rooftop: un esclusivo salotto chic all’aperto.

Distribuito fra i 17 ponti ci sono ben sei diversi ristoranti, teatri e persino un salone di tatuaggi e piercing.

Dopo il tour di presentazione la Scarlet Lady inaugurerà la stagione a Miami, il primo aprile di quest’anno, rumo ai Caraibi per una crociera di sette giorni.

La sorella “Valiant Lady”, attualmente in costruzione nello stesso cantiere genovese, verrà consegnata il prossimo anno rimanendo però in Europa, con base a Barcellona. È prevista anche una terza nave dalla quale non abbiamo ancora notizie.

Share this Post

Leave a Comment